Radio Accademia

I capolavori della Galleria si raccontano in un podcast

I capolavori della Galleria si raccontano in una serie di podcast grazie a un progetto frutto della collaborazione fra il nostro museo e l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Nato nei mesi del lockdown, il progetto è stato realizzato da un gruppo di allievi del corso “Didattica per il Museo” dell’Accademia, con il coordinamento della professoressa Federica Chezzi. Il risultato sono 9 percorsi audio che, con una narrazione ironica e coinvolgente, accompagnano il pubblico in una visita speciale alla scoperta di particolari inediti e curiosità dei capolavori di Allori, Pontormo, C. Mussini, Giotto, Paolo Uccello, Botticelli, Fra Bartolomeo, Michelangelo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Agnolo Bronzino, Alessandro Allori, Annunciazione, 1578-1579

 

Nella penombra della stanza, colta di sorpresa nelle sue faccende quotidiane, Maria di Nazareth riceve la visita di una presenza soprannaturale. La suggestiva e intima drammatizzazione di Margherita Bonvino ci accompagna fin dentro l’opera…

 

Scritto e interpretato da: Margherita Bonvino, Accademia di Belle Arti di Firenze

Sound design: Saverio Damiani


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pontormo, Venere e Cupido, 1533 ca.

 

La storia della eccezionale collaborazione fra Michelangelo e Pontormo è raccontata dal ritmo brillante e dalla smaliziata freschezza di Laura Fidanzi e Rachele Persello, nei panni di un illustre personaggio del tempo e accompagnate dalle note di Alto, un amico musicista che generosamente ha messo a disposizione la sua musica.

 

Scritto e interpretato da: Laura Fidanzi e Rachele Persello, Accademia di Belle Arti di Firenze

Musica di: Alto-Antonio Amendolea

Sound design: Saverio Damiani


 

 

 

 

 

 

 

Cesare Mussini, Leonardo da Vinci, vecchio e mortalmente infermo, spira tra le braccia di Francesco I, 1828

 

La voce tremula e incerta di chi sta lasciando questa terra, la ferma consapevolezza di “una vita bene usata”, alla ricerca della conoscenza: Leonardo da Vinci, “vecchio e mortalmente infermo”, congeda i tanti amici scienziati e filosofi, riuniti al suo capezzale, come raffigurato nel dipinto di Cesare Mussini

 

Scritto e interpretato da: Marco di Coscio, Accademia di Belle Arti di Firenze

Sound design: Saverio Damiani


 

 

 

 

 

 

 

Giotto Pastore e Armenti - Leila Vignozzi e Ginevra Clementi

 

Tra le numerose perle che la Galleria dell’Accademia custodisce, c’è anche un frammento d’inestimabile importanza il cui autore è un gigante dell’arte italiana: lo avete riconosciuto? È proprio Giotto, in uno dei suoi primi lavori, realizzati nella bottega di Cimabue. Ma Ginevra Clementi e Leila Vignozzi sospettano che durante la pandemia sia successo qualcosa al Museo… scopritelo anche voi, con questo racconto avvincente, ricco di riferimenti e di riusciti espedienti narrativi.

 

Scritto e interpretato da: Ginevra Clementi e Leila Vignozzi, Accademia di Belle Arti di Firenze

Sound design: Saverio Damiani


 

 

 

 

 

 

 

Paolo Uccello Tebaide - Grazia Sirianni

 

Come spesso accade, l’eclettico Paolo Uccello ha tracciato numerosi significati nascosti in questo complesso dipinto: non è un paesaggio toscano, ma la “Tebaide”: uno strano deserto, senza sabbia e silenzio, senza dune né vento ma ricolmo, piuttosto, di rocce e anfratti, animali selvatici e campi verdi, monaci ed eremiti. Grazia Sirianni ci fa immergere nell’onirico e inusuale contesto, trascinandoci con maestria nella storia di questo ermetico dipinto.

 

Scritto e interpretato da: Grazia Sirianni, Accademia di Belle Arti di Firenze

Sound design: Saverio Damiani


 

 

 

 

 

 

 

Botticelli Madonna del mare - Alessia Fois e Beatrice Prenna

 

“Sono il dipinto di fronte a te”… Osservatore e opera d’arte, un indissolubile legame, un dialogo serrato che prende vita, con grazia e poesia, dal racconto creato da Alessia Fois e Beatrice Prenna. Un dialogo che si suggella attorno a un’opera delicata e sublime, una riflessione che si spinge oltre l’attribuzione di paternità dell’opera creando un gioco di sguardi ed emozioni; un’atmosfera incantata alla quale partecipa, da protagonista, l’arpa di Chiara Pistidda, che ha generosamente offerto il suo contributo al racconto di Alessia e Beatrice.

 

Scritto e interpretato da: Alessia Fois e Beatrice Prenna, Accademia di Belle Arti di Firenze

Musica: Chiara Pistidda

Sound design: Saverio Damiani


 

 

 

 

 

 

 

FRA’ BARTOLOMEO GIOBBE - Giovanni Bonechi

 

“C'era nella terra di Uz un uomo chiamato Giobbe: uomo integro e retto, temeva Dio ed era alieno dal male”. Messo crudelmente alla prova da Satana, Giobbe porta sulle sue spalle il peso di un’indicibile sofferenza umana, senza per questo rinnegare il suo Dio. Con un racconto intenso, Giovanni Bonechi ci fa partecipi della sorte di questo straordinario personaggio, all’apice del suo dolore e della sua elevazione spirituale.

 

Scritto e interpretato da: Giovanni Bonechi, Accademia di Belle Arti di Firenze

Sound design: Saverio Damiani


 

 

 

 

 

 

 

FRA’ BARTOLOMEO ISAIA - Romario Bardhoshi

 

In tutta la sua sontuosa magnificenza, si presenta, al nostro pubblico, il cardinale Carlo de’ Medici, sempre pronto ad acquistare nuove opere d’arte per la sua gloriosa collezione. Questa volta il cardinale ha messo gli occhi proprio sullo splendido profeta Isaia che, a suo dire, è davvero poco valorizzato dall’originaria collocazione … riuscirà il cardinale ad avere l’opera? Seguite il racconto di Romario Bardhoshi, venato di sottile ironia, e lo scoprirete…

 

Scritto e interpretato da: Romario Bardhoshi

Sound design: Saverio Damiani


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Michelangelo Prigioni

 

Sono vicini al David, molto imponenti e, soprattutto, nella loro imperfezione sono praticamente perfetti. Avete capito di chi stiamo parlando, sono i Prigioni di Michelangelo, naturalmente. Ma quali segreti nascondono e di cosa parlano o, meglio, di chi parlano, i Prigioni, quando si ritrovano lontani dalle orecchie dei visitatori? Non riuscireste mai a immaginarlo… Ma siete fortunati, Caterina Cecioni e Giulia Girolami, con ironia, intelligenza e abilità narrativa, hanno raccolto le loro storie. Non vi resta che mettere le cuffie e cliccare su “play”…

 

Scritto e interpretato da: Caterina Cecioni e Giulia Girolami, Accademia di Belle Arti di Firenze

Sound design: Saverio Damiani