Io vado al museo

La Galleria dell’Accademia di Firenze, è lieta di presentare il programma di aperture gratuite offerte dal museo a tutti i visitatori per l’anno 2019, in linea con il decreto ministeriale n. 13 in vigore dal 28 febbraio, relativo al nuovo regolamento MIBAC delle gratuità. Come previsto dal decreto, sono in totale 20 le giornate di gratuità, valide per l’accesso al museo per tutto l’orario di apertura e per tutti i visitatori. In particolare, come già accaduto nelle passate prime domeniche dei mesi di gennaio e febbraio, sarà possibile visitare gratuitamente la Galleria dell’Accademia secondo il seguente calendario:

- Domenica 3 marzo
- Dal 5 al 10 marzo (Settimana dei Musei)
- Domenica 6 ottobre
- Domenica 3 novembre
- Dal 5 al 10 novembre
- Venerdì 
22 novembre
- Domenica 1 dicembre
- Domenica 8 dicembre

Un ricco programma pensato per valorizzare la conoscenza del patrimonio storico-artistico della Galleria dell’Accademia di Firenze nella varietà delle tipologie di oggetti qui conservati e destinato soprattutto ai fiorentini, che potranno visitare il museo in giorni festivi, e fuori dalla stagione di più alta pressione turistica. Un’importante occasione è offerta anche al pubblico dei giovani: il decreto infatti, oltre a confermare le gratuità per tutte le categorie già previste, tutto l’anno, aggiunge per i giovani di età compresa fra i 18 e i 25 anni l’ingresso alla tariffa speciale di 2 euro, a far data dal 28 febbraio 2019, anzichè i 6 euro della tariffa ridotta attualmente in vigore. La Direzione del museo fa presente che in occasione delle 20 giornate di gratuità sopra dettagliate il servizio di prenotazione non sarà effettuato.

Il calendario delle gratuità della Galleria dell’Accademia di Firenze, insieme a quello di tutti i musei italiani, sarà consultabile sul sito MIBAC www.iovadoalmuseo.it . I visitatori che usufruiranno delle giornate di gratuità sono invitati a condividere l’esperienza usando gli hashtags ufficiali #iovadoalmuseo, #settimanadeimusei, e i tag @mibac, @museitaliani.